Fidya e Kaffara

Fidya e Kaffara sono due tipologie di digiuni mancati durante Ramadan. Per le mancanze dovute a necessità bisogna pagare la Fidya mentre per i digiuni mancati senza bisogno, bisogna pagare la Kaffara.

Ci sono due tipi di giorni di digiuno persi: per qualsiasi giorno perso per necessità, è possibile pagare la Fidya, mentre per qualsiasi giorno perso senza nessuna necessità, è possibile pagare la Kaffara.

Che cos’è la Fidya?

Quando un individuo è impossibilitato al digiuno durante Ramadan e non può recuperare i giorni di digiuno persi (ad esempio, a causa di prolemi di salute o nel caso della gravidanza), allora dovrebbe pagare per nutrire qualcun altro.

Quanto si paga la Fidya?

Si tratta di un prezzo di €6 per ogni giorno che si è  mancato di digiuno (questo dovrebbe fornire due pasti ad una persona o un pasto a due persone). Nel caso in cui si perdesse l’intero mese di Ramadan, si dovrebbe donare €180.

Che cos’è la Kaffara?

La Kaffara è il compenso che si dovrebbe dare  se deliberatamente viene mancato o interrotto un giorno di digiuno durante il mese di Ramadan, senza un motivo valido.

Quanto si paga la Kaffara?

Per espiare il digiuno mancato o interrotto, si può digiunare per 60 giorni consecutivi oppure sfamare 60 bisognosi, con €6 a persona. Pertanto, il totale sarebbe di €360 per ogni giorno perso o interrotto.