Più di una parola: come l’eccellenza alimenta la dignità e la speranza a Gaza questo Ramadan

Bodour Abukuwaik, scrive da Gaza, e ci racconta come Islamic Relief applica l’eccellenza al nostro programma salvavita durante e dopo Ramadan. Aiutaci a continuare a salvare vite anche questo Ramadan.

Un Ramadan diverso

Bodour Abukuwaik lavora per Islamic Relief a Gaza

Tutti a Gaza sono felici per Ramadan – in particolare mio padre, che mi ricorda ogni volta, quanti giorni mancano al suo inizio. 

La sua impazienza mi ricorda quando eravamo bambini, e preparavamo le lanterne di Ramadan con carta e cartone. Le coloravamo, per renderle il più belle possibile. La semplice gioia di un compito portato a termine, è uno dei miei primi esempi di eccellenza, ihsan – uno dei valori centrali di Islamic Relief. 

Amiamo ancora i rituali di Ramadan, anche da adulti. Gli incontri di famiglia e le chiacchiere attorno alla tavola, accadono solo durante questo mese sacro, dato che siamo spesso impegnati, è difficile vivere questi momenti in altri periodi dell’anno. 

Quest’anno, sarà diverso. Questo è il primo Ramadan, durante il quale non possiamo riunirci attorno un tavolo durante l’iftar con la nostra grande famiglia, o pregare taraweh insieme, a causa della pandemia del Coronavirus nella Striscia di Gaza.

Quindi anche se continuerò con le mie solite attività di volontariato, come visitare i bambini in ospedale, ho pensato a lungo su come rendere questo Ramadan speciale. Mi è venuta in mente l’idea di decorare la mia casa con le lanterne di Ramadan. E anche se non avrò modo di visitare la nostra famiglia, prepareremo dei piatti con datteri e frutta secca da regalargli in questo mese benedetto. 

L’eccellenza è incisa nei nostri cuori

Lavorare da Islamic Relief durante Ramadan ha un sapore differente. La squadra lavora il doppio per assicurasi che le donazioni ricevute dai sostenitori di Islamic Relief da tutto il mondo, possano arrivare alle famiglie più bisognose il più rapidamente possibile.

Ci assicuriamo di adottare tutte le misure necessarie per evitare la diffusione del virus mortale, condividiamo la gioia con coloro che aiutiamo e siamo fieri più che mai, di far parte della famiglia di Islamic Relief. 

Sentiamo che l’eccellenza non sia solo una parola scritta sui muri dei nostri uffici, ma un principio inciso in tutti i nostri cuori e nelle nostre menti. Lavoriamo insieme per raggiungere la perfezione, in tutto il nostro lavoro. Quando distribuiamo i vestiti per l’Eid ai bambini orfani, ci assicuriamo che vengano scelti i migliori vestiti. Quando gestiamo le feste dell’iftar per gli orfani e le loro famiglie, mangiamo solo dopo che siamo certi che tutte le famiglie abbiano ricevuto abbastanza cibo e bevande, in un’atmosfera di gioia. 

Lottare per l’eccellenza ci ha portato ad adottare il sistema dei voucher per le distribuzioni alimentari durante il mese di Ramadan. Questo significa che i più vulnerabili, scelgono gli alimenti che necessitano, in un dignitoso atto di gentilezza. Si affidano a noi, e amo vedere i sorrisi sui loro visi e ascoltare le loro speranze per questo mese.

I voucher alimentari distribuiti da Islamic Relief a Gaza, permettono alle famiglie di scegliere il cibo di cui necessitano

Trasformare la disperazione in speranza

Questo Ramadan potrebbe essere il più difficile per le famiglie a Gaza.

Molti hanno perso il loro lavoro come autisti di scuolabus, maestri d’asilo, parrucchieri e altre occupazioni, a causa della pandemia. Questo si è aggiunto alle difficili condizioni economiche che molte famiglie vivono qui, e ha ulteriormente aggravato la loro povertà, rendendo difficile per loro soddisfare i bisogni alimentari ed essenziali.  

La disoccupazione aumenta e le opportunità di lavoro per i giovani non sono presenti, questo causa disperazione e frustrazione. Una di loro è Alaa, maestra, che non ha lavorato per mesi da quando l’asilo in cui insegnava è stato chiuso. Provvede per due bambini e ha difficoltà a sbarcare il lunario.

Altri, come Mahmoud, sono stati più fortunati. Provvedeva ad una famiglia di cinque persone, e non riusciva a trovare un lavoro e non poteva permettersi di riparare casa loro. Islamic Relief ha pensato alle riparazione e gli ha fornito un tuktuk, un veicolo a tre ruote. Ora, riesce a sostenere la sua famiglia e a vivere dignitosamente. 

Alimentando futuri radiosi

Attualmente, Islamic Relief, sostiene 70 famiglie, fornendo loro prestiti per piccole start-up, e specialmente i giovani beneficiano in modo particolare, della formazione che forniamo, aiutandoli nell’acquisire le conoscenze necessarie per essere competenti sul mercato del lavoro. Come segno distintivo della nostra eccellenza, forniamo supporto e assistenza continua, per aiutarli ad avere successo nei loro progetti. 

E’ incredibilmente appagante per me, incontrare questi giovani e ascoltare le loro storie. Con l’aiuto di Islamic Relief, sono all’inizio del percorso, e con la loro determinazione stanno lavorando per un futuro radioso per loro stessi e le loro famiglie. 

Mi trovavo nella loro stessa situazione, avevo appena terminato l’università ed ero alla ricerca di un’opportunità di lavoro. Islamic Relief mi ha dato la formazione per sviluppare le mie conoscenze pratiche, in modo da poter ottenere un sostentamento dignitoso. Ora, Alhamdulilah, posso provvedere alla mia famiglia e completare i miei studi. 

Una bambina orfana, con i vestiti dell’Eid che Islamic Relief fornisce a Gaza.

Condividere l’amore questo Ramadan

Qui, a Gaza, affrontiamo condizioni economiche difficili, alti tassi di disoccupazione e povertà sempre più profonda, aggravati dalla pandemia del Covid-10. Ma la speranza continua ad essere forte durante questo Ramadan.

La vedo negli occhi gioiosi dei bambini, nella determinazione dei giovani, e nella benedizione offerta dagli adulti. E la vedo nei cuori dei sostenitori di Islamic Relief, che sono sono consapevoli che siamo un’unica grande famiglia globale, che condividono il loro amore con i più vulnerabili durante questo mese benedetto