Emergenza Afghanistan

L’Afghanistan è un paese devastato da decenni di conflitti, insicurezza politica e diverse ondate di Covid-19, che hanno lasciato milioni di persone bisognose di assistenza umanitaria urgente. In questo momento, la grave crisi di siccità sta costringendo 14 milioni di persone ad affrontare una crisi alimentare ed i nuovi conflitti in corso nel Paese stanno portando migliaia di famiglie a fuggire dalle loro case, in cerca di sicurezza.

Per favore, dona oggi per l’Emergenza Afghanistan o avvia una donazione regolare per permetterci di continuare a salvare vite, nel momento in cui ce n’è più bisogno.

Un popolo che soffre da decenni

Gli standard di vita in Afghanistan sono tra i più bassi al mondo. Gli effetti di anni di guerra, instabilità e disastri naturali hanno posto l’Afghanistan in una posizione incredibilmente precaria.

L’Afghanistan rimane incredibilmente vulnerabile a disastri umanitari a causa di inondazioni, siccità e terremoti. In combinazione con un paesaggio montuoso, il paese, che dipende fortemente dall’agricoltura, è enormemente a rischio.

Inoltre, le comunità stanno lottando per riprendersi dagli effetti della guerra e con un’economia così fragile, ed i recenti avvenimenti che hanno aumentato l’instabilità politica, la sfida affrontata dalla vasta popolazione giovanile dell’Afghanistan è enorme.

Purtroppo, in Afghanistan, 1 bambino su 2 non va a scuola a causa di conflitti, povertà e discriminazione sia etnica che di genere. Inoltre, circa l’8% dei bambini è impegnato nel lavoro minorile, nell’agricoltura, nella tessitura dei tappeti, nel lavoro domestico, nell’edilizia, nel traffico di droga e persino oggetto di sfruttamento sessuale o costretto a prendere parte ai conflitti.

La povertà è così diffusa che uccide più persone del conflitto stesso, con oltre la metà della popolazione che vive al di sotto della soglia di povertà.

Con il tuo aiuto possiamo sostenere il popolo afgano:

  • 60 euro possono fornire kit per l’igiene e la conservazione dell’acqua ad una famiglia sfollata
  • 110 euro possono fornire un pacco alimentare ad una famiglia sfollata per un mese
  • 550 euro possono fornire ad una famiglia sfollata un rifugio di emergenza
  • 12 euro al mese possono aiutarci a essere sempre pronti a rispondere alle emergenze attraverso il nostro Fondo globale per le emergenze

Islamic Relief in Afghanistan

Islamic Relief ha iniziato ad operare in Afghanistan nel 1992, abbiamo istituito il nostro primo ufficio permanente nel 2001 in risposta al conflitto.

Il nostro lavoro tocca diversi settori di intervento, dalla fornitura di cibo (collaborando con il UNWFP), acqua e servizi igienico-sanitari all’istruzione e al sostegno degli orfani, ed ai programmi stagionali come le distribuzioni di Ramadan e Qurbani.

Attualmente forniamo assistenza di emergenza ai rifugiati, soprattutto negli inverni rigidi, fornendo cibo e coperte essenziali per aiutare le famiglie a sopravvivere. Formiamo anche il personale sul campo per costruire una risposta efficace ai disastri e proteggere le comunità vulnerabili a lungo termine.

I nostri team sul campo hanno distribuito 13.061 pacchi alimentari alle famiglie più vulnerabili nelle province di Kabul, Nangarhar, Balkh, Bamiyan e Kapisa. Sono state effettuate anche distribuzioni di carne Qurbani a più di 10.000 famiglie.

La nostra risposta al Covid-19 in Afghanistan ha raggiunto oltre 308.514 persone, ed il lavoro sensibilizzazione e sostegno alle donne vittime di violenza di genere continua.

Per favore, dona oggi per l’Emergenza Afghanistan o avvia una donazione regolare per permetterci di continuare a salvare vite, nel momento in cui ce n’è più bisogno.