Pane e Acqua – Una Dieta Non Adatta Per l’Inverno

Immagina un gelido inverno. Immagina di dover sopravvivere mangiando solo pane e acqua. Niente frutta e verdura, niente proteine e niente riscaldamento in casa. Per le 2.4 milioni di persone in Afghanistan che l’ONU classifica come “persone a rischio”, questa è la realtà di tutti i giorni. Con un quarto di milione di persone tra richiedenti asilo, profughi che rientrano e sfollati interni che vivono in povertà e insicurezza, la vita in Afghanistan è una sfida costante.

Kabul: Temperature Gelide e Famiglie Affamate

Per coloro che vivono le conseguenze di conflitto e povertà, l’arrivo dell’inverno non fa che aumentare le difficoltà. Per la famiglia Jan in particolare, la vita diventa quasi impossibile.

La sessantenne Hukum Jan è nonna di quattro bambini orfani. Hukum è rimasta vedova e non ha un’occupazione. Affamati, infreddoliti e straziati dalla povertà, faticano a sopravvivere.

Originari del Nangarhar – Afghanistan orientale -, i Jan ora vivono nel campo profughi di Kabul, Gul Butta. Qui, in inverno, le temperature raggiungono i -2°.

Dopo la morte del figlio di Hukum, il salario della moglie è diventato la fonte di entrate unica per l’intera famiglia. Con a disposizione l’equivalente di €1,50 al giorno per vivere, i bambini vagano per le strade in cerca di plastica o carta da rivendere.

Vivendo in una condizione di povertà estrema, la famiglia non ha un rifugio adeguato, né acqua pulita o cibo:

“La maggior parte delle volte non posso permettermi nemmeno il pane per più di due volte al giorno. A volte inzuppiamo pezzi di pane in acqua bollita e quello diventa il nostro pasto… assieme al tè se si riesce.”

Per riscaldarsi, bruciano la plastica e la carta, mettendo a rischio la propria salute. Quando poi arriva l’inverno, e lavorare diventa più difficile, non c’è cibo e non ci sono mezzi per riscaldarsi. Infreddoliti ed affamati, spesso i bambini si ammalano di polmonite.

Tenere al Sicuro le Famiglie in Inverno

Ahamdulillah, l’anno scorso Islamic Relief ha potuto supportare Hukum e la sua famiglia. Grazie alla tua generosità, abbiamo fornito loro carburante, coperte e cibo sufficiente per l’intero inverno. Riscaldati e sazi, sono riusciti a sopravvivere ad uno degli inverni più duri che abbiano mai affrontato.

Ciononostante, la sofferenza continua. Quest’anno, con il calo delle temperature, milioni di famiglie come quella dei Jan stanno lottando per sopravvivere. Infreddoliti e vulnerabili, hanno bisogno del tuo aiuto:

  • 40€ forniscono vestiti e scarponi per bambini ad un’intera famiglia;
  • 50€ forniscono un pacco alimentare della durata di un mese ad una famiglia di 5 persone;
  • 70€ forniscono materassi e coperte ad un’intera famiglia;
  • 90€ forniscono combustibile per riscaldarsi e cucinare ad un’intera famiglia