Emergenza rifugiati Etiopia

L’Etiopia si trova in una zona pericolosa: tra scontri e conflitti e la devastazione indotta dal clima, che ha un grande impatto su vite umane e mezzi di sussistenza, il popolo etiope lotta costantemente per la propria sopravvivenza.

Questo novembre, il nostro team di Islamic Relief Etiopia ci ha riferito dell’aumento delle violenze e dell’ulteriore disastro che stava incombendo, dopo lo scoppio di aspri conflitti tra partiti politici nella regione del Tigray.

Il tuo supporto è essenziale per poter salvare vite in Etiopia e Sudan. DONA ORA tramite il Fondo Globale per le Emergenze oppure avvia una DONAZIONE REGOLARE mensile, per poterci aiutare ad essere sempre pronti a rispondere alle emergenze.

Un ulteriore dramma in un paese stremato da tempo

L’escalation di violenza nella regione del Tigray, in Etiopia, ha provocato un grande numero di vittime e lo sfollamento di più di 28 mila persone, che sono fuggite in cerca di sicurezza.

In una regione che soffre già una situazione umanitaria difficile, questo conflitto minaccia la sopravvivenza di più di 2 milioni di persone, compresi rifugiati e sfollati interni.

Con l’aumento delle tensioni, si stima che decine di migliaia di persone fuggiranno nella regione di Afar in Etiopia, dove Islamic Relief è presente, mentre si stima che 10.000 persone fuggiranno in Sudan.

Islamic Relief è sul campo, presente nei punti critici in Etiopia e nei campi profughi in Sudan, per aiutare ad accogliere il grande afflusso di rifugiati che arrivano ogni giorno in cerca di protezione. I nostri team in Etiopia monitorano continuamente la situazione per fornire supporto ed assistenza alle comunità colpite.

Conflitti causati dall’uomo e crisi climatiche imperversano in Etiopia

L’Etiopia si trova in una zona pericolosa: dagli scontri tra partiti politici alla devastazione causata dal cambiamento climatico, che colpisce vite e mezzi di sussistenza, il popolo etiope lotta continuamente per la sopravvivenza.

Questo novembre, i nostri team di Islamic Relief Etiopia ci hanno riferito dell’escalation di violenza nella regione del Tigray, sorti dopo lo scoppio di scontri tra partiti politici. Lo sfollamento di massa provocato da questi avvenimenti ha aumentato di gran lunga il bisogno di aiuti umanitari, in una regione in cui già 2 milioni di persone avevano bisogno di assistenza umanitaria.

La violenza non fa che aggravare una situazione già disastrosa. Le siccità acute scombussolano l’economia del Paese, dopo che ha compiuto progressi significativi negli ultimi decenni, grazie a programmi di aiuti governativi volti ad alleviare la povertà nelle aree rurali. La grave crisi di siccità dell’ultimo decennio, considerata la peggiore nella regione degli ultimi 60 anni, ha inasprito le condizioni delle famiglie provocando un ulteriore impoverimento per il paese nel suo complesso. Due terzi della popolazione al momento vive in condizioni di estrema povertà.

Il tuo supporto è essenziale per poter salvare vite in Etiopia e Sudan. DONA ORA tramite il Fondo Globale per le Emergenze oppure avvia una DONAZIONE REGOLARE mensile, per poterci aiutare ad essere sempre pronti a rispondere alle emergenze.