possono fornire un pacco cibo ad una famiglia per un mese
possono fornire assistenza sanitaria ad una persona
possono contribuire alla ricostruzione di una casa
Inserire un altro importo

La crisi siriana raggiunge 12 anni di sofferenza e resistenza

Per 12 anni, il popolo siriano ha sofferto a causa di una delle più gravi crisi umanitarie del nostro tempo, che sembra essere senza fine

Le cifre sono chiare

La Siria ha il maggior numero di sfollati interni al mondo: 6.8 milioni di persone, e molti altri milioni che sono fuggiti dal paese. Oggi ci sono più persone bisognose in Siria, da quando è iniziata la crisi.

La crisi siriana si estende oltre i confini, con quasi 5.6 milioni di rifugiati registrati – tra cui più di 2.6 milioni di bambini – che ora vivono in Egitto, Iraq, Libano e Turchia.

Ben 15.3 milioni di persone hanno urgente bisogno di assistenza umanitaria.

Secondo le Nazioni Unite, la Siria è tra i 10 paesi più insicuri dal punto di vista alimentare al mondo: 12 milioni di persone non sanno da dove arriverà il loro prossimo pasto.

Il cambiamento climatico, rende la Siria un paese ancora più instabile. La siccità e le inondazioni hanno dato origine a letali epidemie di colera che minacciano le comunità in tutta la Siria. L’inverno è il periodo più pericoloso dell’anno. Molte famiglie sradicate vivono ancora in campi sparsi nel nord.

“Quando ho perso la mia casa e mio marito, mi sono sentito come se avessi perso tutto. Ci è rimasta solo questa tenda.” – Umm Anwar

La terra trema in Siria

Il 6 febbraio 2023 un terremoto di magnitudo 7.8 ha colpito la città turca di Gaziantep, vicino al confine siriano. Questo è stato seguito da una scossa di 7.5, e due settimane dopo un’altro terremoto di magnitudo 6.4 colpisce l’area.

Questi sono i peggiori terremoti che hanno colpito la Siria in più di 100 anni.

Le scosse hanno avuto un effetto orribile sulle già fragili infrastruttura siriane, specialmente nel nord-ovest della Siria, con oltre 10 milioni di persone colpite. Oltre 10.000 persone sono state registrate come ferite, mentre in migliaia hanno tragicamente perso la vita.

I terremoti hanno distrutto quasi 1.500 edifici, causato l’interruzione delle reti di comunicazione, delle strade e dei ponti, ostacolando i soccorsi.

Molte delle persone colpite hanno già sofferto gli anni della violenta crisi all’interno della Siria, peggiorando ulteriormente la loro situazione.

Un altro anno di tragedie e perdite in Siria

Islamic Relief continua a stare dalla parte del popolo siriano. Dall’inizio della crisi, abbiamo fornito soccorsi di emergenza e aiuti umanitari, assistendo quasi 12 milioni di persone vulnerabili in tutto il paese, nonché comunità di rifugiati nei paesi limitrofi: Libano, Turchia e Giordania.

Nel solo 2022 Islamic Relief ha fornito programmi vitali che hanno raggiunto oltre 1 milione di persone vulnerabili:

  • 14 strutture sanitarie hanno ricevuto farmaci, materiale medico monouso, stipendi e formazione
  • Oltre 73.500 persone hanno ricevuto pacchi alimentari per il mese di Ramadan mentre oltre 125.000 persone hanno ricevuto pacchi di carne Adahi
  • Islamic Relief ha fornito articoli salvavita per la sopravvivenza invernale a oltre 78.000 persone che si trovano in condizioni terribili
  • Abbiamo fornito stipendi a 88 scuole in modo che possano pagare gli insegnanti e fondi aggiuntivi per acquistare libri, attrezzature sportive, mobili e riparare gli edifici

Il 2022 è stato anche l’anno in cui abbiamo ancora una volta affrontato il dolore della perdita, quando un attacco ha ucciso 4 giovani parenti di un nostro collega di Islamic Relief, tutti di età inferiore ai 10 anni, i bambini erano a casa a Idlib quando le bombe sono cadute poco dopo l’alba.

Nel corso degli anni siamo stati in grado di salvare milioni di vite, grazie al vostro generoso sostegno

Le tue donazioni salvano vite in Siria

Oltre a fornire aiuti alimentari vitali, Islamic Relief fornisce anche interventi sanitari salvavita. Gestiamo strutture sanitarie come unità mobili di emergenza, centri sanitari e centri specialistici di dialisi.

Abbiamo istituito l’unico centro specializzato in cardiochirurgia nel nord della Siria, per curare pazienti che altrimenti sarebbero costretti a fare il pericoloso viaggio per cercare cure costose in un paese vicino o le cui condizioni, se non trattate, avrebbero causato la morte. 

Ahmad ha ricevuto cure mediche presso mediche presso il centro, i medici, erano sorpresi che Ahmad fosse ancora in vita, a causa della gravità della sua malattia cardiaca. 

“Il centro è un’ancora di salvezza per i malati di cuore” – Ahmad

Gli interventi sanitari di Islamic Relief includono un progetto per fornire assistenza sanitaria a oltre 1.2 milioni di persone nella regione. Oltre a gestire le strutture sanitarie, forniamo stipendi per il personale sanitario, formazione essenziale e finanziamenti di emergenza per aiutare con i costi di gestione e per mantenere aperte quante più strutture sanitarie possibili.. Offriamo anche il trasporto per coloro che altrimenti non sarebbero in grado di recarsi presso le strutture sanitarie e abbiamo istituito sistemi di riferimento tra le strutture sanitarie.

Costruisci una casa per una famiglia in Siria

Stiamo costruendo case permanenti per le famiglie in Siria che sono sopravvissute al devastante terremoto, dando loro la possibilità di ricostruire le loro vite.
Con il tuo aiuto, aumenteremo la nostra costruzione di case, specialmente per i più vulnerabili, in modo che possano avere un luogo sicuro nel quale possano vivere con dignità.

Puoi contribuire alla ricostruzione di una casa per una famiglia a partire da €250

Da 12 anni dalla parte della Siria

Islamic Relief è al fianco della Siria dall’inizio della crisi e oggi rinnoviamo il nostro impegno a rimanere al fianco delle persone vulnerabili che hanno perso così tanto.

Nonostante oltre un decennio di sofferenze, il popolo siriano è ancora forte. Continuano a resistere, con la speranza che la crisi finisca e sono pronti a ricostruire le loro vite distrutte.

Waseem Ahmad, amministratore delegato di Islamic Relief, ha dichiarato:

 “Le sofferenze e le difficoltà che il popolo siriano continua ad affrontare sono assolutamente strazianti. Eppure non hanno rinunciato alla speranza di un futuro migliore. Non hanno rinunciato alla pace. Non dobbiamo rinunciare a loro. Per favore, aiutate Islamic Relief a continuare a salvare vite umane e a stare dalla parte del popolo siriano”.

Con le vostre donazioni, Islamic Relief continuerà il lavoro vitale sul campo. Rimarremo un’ancora di salvezza per chi è nel bisogno e aiuteremo le famiglie a riprendersi dai devastanti terremoti.

Per favore, continua a restare dalla parte del popolo siriano, dona ora

© Copyrights 2023 Islamic Relief Italy, Inc. All rights reserved. 97325770150

DONAZIONE RAPIDA