12€ al mese possono fornire acqua pulita a quattro famiglie durante un'emergenza attraverso autocisterne
20€ al mese possono fornire un pacco alimentare a quattro famiglie
25€ al mese possono fornire a 3 ospedali medicinali e attrezzatura per curare la malnutrizione
Inserisci un altro importo

30€ possono aiutare 1 bambino a combattere la malnutrizione
70€ possono fornire un pacco alimentare ad una famiglia per un mese
150€ possono fornire acqua pulita ad una famiglia contribuendo alla costruzione di un pozzo
Inserisci un altro importo

Una crisi alimentare globale sta rapidamente travolgendo regioni di tutto il mondo, mettendo a rischio milioni di bambini, donne, uomini e anziani, in alcune delle comunità più vulnerabili del mondo.

La combinazione di quattro stagioni delle piogge fallite ha spinto alcune parti del Kenya, della Somalia e dell’Etiopia sull’orlo del baratro, uccidendo il bestiame, costringendo le persone a lasciare le loro case e aumentando i tassi di malnutrizione infantile. L’invasione russa dell’Ucraina, ha esacerbato la situazione, facendo salire il prezzo di prodotti di base come grano e olio di girasole, oltre al carburante.

La carestia sta minacciando più di 43 paesi in tutto il mondo

Dall’inizio della pandemia da Covid-19, il numero di persone che soffrono la fame e l’insicurezza alimentare è più che raddoppiato. Nel 2021, 811 milioni di persone sono malnutrite e soffrono di insicurezza alimentare, e la situazione continua a peggiorare, con carestie e crisi alimentari che minacciano più di 43 paesi in tutto il mondo.

I disastri climatici, come la siccità estrema, stanno causando carestie nell’Africa orientale e conflitti, come quelli in Afghanistan e Yemen. Questi elementi, in aggiunta all’impatto della pandemia da Covid-19, hanno messo a dura prova le popolazioni che stanno già affrontando una grave insicurezza alimentare.

Il conflitto russo-ucraino ha spinto milioni di persone in circostanze terribili, in quanto i prezzi globali di cibo e carburante sono saliti alle stelle, colpendo maggiormente le comunità più vulnerabili.

Ogni 48 secondi, una persona muore di fame

Si stima che nell’Africa orientale ogni 48 secondi una persona muoia di fame. La crisi della fame rappresenta un terribile rischio anche per più della metà della popolazione in Afghanistan, compresi i quasi 9 milioni che si trovano ad un passo dalla carestia. In Yemen, 19 milioni di persone, di cui la maggior parte bambini e donne, hanno bisogno di assistenza umanitaria urgente, poiché devono affrontare una grave carenza di cibo.

Hai il potere di cambiare il decorso di questa tragedia. Per favore dona ora per l’emergenza fame e aiutaci a salvare vite.

I nostri team sono sul campo per fornire aiuti salvavita

Islamic Relief sta lavorando per sostenere migliaia di persone in Afghanistan, Etiopia e Yemen con pacchi alimentari ed articoli alimentari di base, contenenti farina, olio, legumi, riso, zucchero e sale. Le nostre unità sanitarie mobili forniscono alle comunità remote e sfollate l’unica fonte di assistenza sanitaria disponibile, così come kit igienici e formazione per le buone pratiche di igiene, essenziali per prevenire le epidemie.

Islamic Relief sta anche lavorando per fornire supporto a lungo termine alle comunità che serve, ma abbiamo bisogno di te per poter affrontare l’insicurezza alimentare, per innovare programmi a sostegno di migliaia di persone, compresi gli orfani, che si affidano alle organizzazioni umanitarie per la propria sopravvivenza.

Senza il tuo aiuto, la crisi alimentare continuerà a colpire le comunità più vulnerabili in tutto il mondo.

Sostieni il nostro lavoro con una piccola donazione regolare e aiutaci a salvare vite

© Copyrights 2024 Islamic Relief Italy, Inc. Tutti i diritti riservati. 97325770150

DONAZIONE RAPIDA