Ciclone Bulbul colpisce il Bangladesh

Islamic Relief, assieme a squadre di evacuazione del governo bengalese ed altre organizzazioni locali, fornisce beni di prima necessità ai sopravvissuti. Aiutaci a salvare vite in Bangladesh.

Il ciclone mortale Bulbul ha fatto sbarco in Bangladesh sabato notte causando piogge torrenziali, forti venti e gravi inondazioni

Più di 150.000 persone sono evacuate e sono state costrette a rifugiarsi in strutture speciali, mentre la tempesta ha raggiunto venti potenti fino a 74 chilometri orari, costringendo la chiusura di porti e aeroporti.

Durante l’assenza della tempesta nel fine settimana, i nostri team ed i nostri volontari hanno lavorato a stretto contatto con le autorità del Bangladesh per aiutare a spostare le persone colpite dal disastro in aree più sicure e stabili. 

Il rapido intervento ha contribuito a salvare innumerevoli vite e a ridurre il numero di vittime.

Il Bangladesh è spesso colpito da cicloni devastanti durante l’anno, ed il team di Islamic Relief Bangladesh è sempre pronto a rispondere a questo tipo di disastri con un piano di preparazione e risposta immediata.

La nostra forte presenza sul campo ci ha permesso di intervenire rapidamente nelle città costiere del sud-est di Chottagram e Cox’s Bazar e nella città di Barishal, nel centro-sud, dove abbiamo collaborato con autorità locali per evacuare le persone colpite dal disastro.

Migliaia di case, la maggior parte delle quali costruite con fango e paglia, sono state completamente distrutte, mentre innumerevoli fattorie sono state inondate e le colture invernali rovinate, generando paura per l’aumento dei prezzi degli alimenti ed il rischio di malnutrizione.

Golam Motasim Billah, direttore di Islamic Relief Bangladesh, ha dichiarato:

Le piogge sono diminuite, ma il danno è notevole in molte aree. Le persone hanno ripreso a vivere nelle loro case ma sono ansiose di ricostruirle. Stiamo fornendo kit di emergenza che comprendono: teloni, corde, chiodi e seghe a mano che consentono loro di iniziare la ricostruzione, ma il processo richiederà del tempo.

Il problema principale, tuttavia, sta nel settore agricolo. La stagione della raccolta del riso, che è l’alimento base qui, ormai è andata persa e l’intero raccolto è stato distrutto dalla tempesta. Gli agricoltori stavano anche coltivando le colture invernali – principalmente ortaggi – che sono state anch’esse distrutte dalla tempesta. Ora forniamo agli agricoltori semi invernali per aiutarli a coltivare nuovamente gli ortaggi, ma c’è una grande paura che la tempesta e la conseguente devastazione possano influire sulla loro sicurezza alimentare.

Il Bangladesh è un paese ad alto rischio di tempeste e inondazioni, soprattutto in questo periodo dell’anno.

In queste situazioni, la preparazione ad eventuali futuri disastri è fondamentale.

Il nostro team è sul campo senza sosta per fornire beni di prima necessità a migliaia di persone colpite dal disastro.

Abbiamo consegnato centinaia di tende e kit igienici con materiale essenziale come sapone e spazzolini da denti.

Abbiamo bisogno di te per poter essere sempre pronti a rispondere alle emergenze. Con una piccola donazione regolare puoi permetterci di continuare a salvare vite, nel momento in cui ce n’è più bisogno.