6 Maggio 2022

Islamic Relief ha distribuito pacchi alimentari a oltre 1.3 milioni di persone durante il mese di Ramadan, nonostante le sfide poste dall’aumento dei prezzi dei generi alimentari e la mancanza di disponibilità di forniture in molti paesi.

La guerra in Ucraina sta esacerbando la crisi della fame globale, causando l’interruzione delle forniture di grano e petrolio, che portano all’aumento dei prezzi dei generi alimentari, rendendoli inaccessibili a molte famiglie. 

I pacchi alimentari contenenti alimenti di base come riso, fagioli, farina, datteri, olio e zucchero sono stati distribuiti in 33 paesi in Africa, Asia, Medio Oriente ed Europa

Oltre agli alimenti, Islamic Relief ha fornito alle famiglie bisognose denaro in contanti in modo che possano acquistare ciò di cui hanno più bisogno e buoni alimentari da utilizzare nei piccoli negozi e in sostegno delle economie locali.

Nel Corno d’Africa, dove il peggior periodo di siccità degli ultimi decenni ha spinto molte famiglie alla fame e all’indigenza, Islamic Relief ha consegnato pacchi alimentari e ha fornito assistenza in denaro a più di 100.000 persone in Etiopia e più di 70.000 in Somalia.

In Afghanistan, dove il crollo economico degli ultimi mesi ha reso difficile al 95% della popolazione l’accesso ad alimenti a sufficienza, le squadre di Islamic Relief hanno distribuito pacchi di cibo a oltre 200.000 persone in tutto il paese.

In Yemen, sette anni di conflitto hanno causato la malnutrizione di quasi la metà dei bambini presenti nel paese. Le squadre di Islamic Relief hanno distribuito pacchi alimentari e buoni alimentari a beneficio di oltre 150.000 persone.

In occasione di Eid-al-Fitr, Islamic Relief ha anche distribuito regali come vestiti e uniformi scolastiche a circa 70.000 bambini in 13 paesi, tra cui la Siria e il Territorio Palestinese Occupato.

Zaheer Afzal, che coordina le distribuzioni di Ramadan di Islamic Relief Worldwide da oltre 10 anni, ha dichiarato:

“La fame nel mondo è in aumento, a causa di molti fattori, tra cui gli impatti della pandemia del Covid-19 e ora aggravati dalla crisi in Ucraina. Questi pacchi alimentari di Ramadan forniscono alle famiglie bisognose un’ancora di salvezza vitale in questo momento critico. Ma la combinazione dell’aumento dei prezzi di cibo e carburante e l’interruzione delle catene di approvvigionamento ha reso questa distribuzione di Ramadan la più impegnativa che io abbia mai gestito. Sta diventando sempre più costoso riempire anche pacchi alimentari di base e trasportarli in comunità remote.

“Ma grazie ai nostri sostenitori in tutto il mondo e agli sforzi delle nostre squadre sul campo, siamo comunque riusciti a raggiungere ancora più persone rispetto allo scorso anno e a diffondere un po’ di speranza in tutto il mondo”.

Gli effetti della crisi in Ucraina si fanno sentire in tutto il mondo e potrebbero spingere milioni di persone alla carestia. 

Islamic Relief chiede alle nazioni di fornire maggiore sostegno per aiutare i paesi più poveri a far fronte all’impatto dell’aumento dei costi alimentari ed energetici.

Nota

Nel 2021 Islamic Relief ha raggiunto 1.2 milioni di persone grazie alle distribuzioni dei pacchi alimentari durante il mese di Ramadan

© Copyrights 2020 Islamic Relief Italy, Inc. All rights reserved. 97325770150

DONAZIONE RAPIDA