L’inverno dei siriani

19 gennaio 2015

Il freddo intenso sta prendendo il suo pedaggio sui milioni di persone che sono fuggite dalla violenza in Siria. 

La tempesta invernale Huda si è abbattuta su tutto il Medio Oriente dal 6 Gennaio, portando neve, pioggia e forti venti. I rifugiati e le persone internamente sfollate sono in una situazione disperata a causa delle temperature. Intere famiglie si trovano a dover sopportare la rigidità del freddo con i pochi mezzi per coprirsi che hanno. Lunedì 12 Gennaio, un bambino siriano di dieci anni è morto per il freddo nel villaggio di Deir Al-Zour.

Freddo Gelido

Non erano i soli. Almeno cinque i profughhci siriani, tra cui una bambina di tre mesi, sono morti dal freddo la scorsa settimana e agenzie di stampa locali riportano la morte di altri 27 profughi appena scappati dalla Siria. Quando arrivò Huda, venti fino a 55 miglia all’ora si sono abbattuti sul paese, costringendo a chiudere le strade e lasciando migliaia di persone bloccate. Le agenzie umanitarie stanno ancora lottando per passare attraverso le strade che però sono ancora colpite da forti nevicate. Umm Madyan è una delle tante persone che hanno perso tutto nel conflitto. Lei e suo marito vivevano a Idlib, nel nord-ovest della Siria, dove avevano un negozio di tappeti. Il bombardamento che ha distrutto la loro casa ha preso con se suo marito e da quel momento fu costretta a fuggire con i suoi cinque orfani, alla disperata ricerca di sicurezza. Ora, non hanno nulla…

Troppo freddo per dormire

La famiglia vive in un campo di fortuna, nel nord della Siria ormai da otto mesi. Negli ultimi mesi le temperature hanno avuto un repentino abbassamento e questo ha aggravato la già drastica situazione di queste persone. “La tempesta che ha sradicato la mia tenda. L’acqua ha iniziato ad entrare e ci siamo sentiti come se fossimo per annegare. Non ci siamo mai sentiti così. Non sapevamo cosa fare tenerci al caldo“, ha detto la madre. “Non riusciamo a dormire dal freddo. Abbiamo bisogno di vestiti, in particolare per i bambini, e piccole stufe per tenerci al caldo“. Islamic Relief, grazie al contributo dei generosi donatori, ha aiutato più di 113.000 siriani distribuendo vestiti caldi, coperte, materassi, stufe e teli di plastica per tenere le tende asciutte. In totale, dal Novembre 2014, abbiamo distribuito 47.228 coperte e 7.700 materassi. Abbiamo fornito 400 paia di stivali per bambini e 3.734 capi di abbigliamento per bambini. Circa 11.200 persone stanno beneficiando di stufe per riscaldarsi.

Tantissime altre migliaia di persone devono ancora essere raggiunte.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla nostra newsletter
ErrorHere