Una coperta di umanità

Domenica 14 febbraio 2021 i volontari di Islamic Relief del gruppo di Milano, in collaborazione con i Giovani Musulmani d’Italia – Sesto, hanno prestato assistenza ai senzatetto portando indumenti, cibo, beni per la cura igienica della persona tra cui spazzolini, mascherine, dentifrici e salviettine, coperte ma soprattutto calore umano e affetto.

Avvia una donazione mensile e aiutaci ad essere sempre pronti a rispondere alle emergenze.

Donare calore nel centro di Milano

Mentre l’emergenza sanitaria ci costringe in casa e ci costringerà a ridottissime relazioni sociali ancora per molto tempo, l’emergenza sociale crescerà attorno a noi, toccherà molti di noi, lascerà un segno non meno indelebile di quello che ci sta lasciando il virus.

La colonnina di mercurio che si abbassa e il freddo gelido di questi giorni rappresenta un’emergenza estremamente pericolosa che colpisce centinaia di senzatetto costretti, dalle avversità della vita, a vivere in mezzo alla strada.

Cittadini colpiti dalla crisi economica o persone venute in questo Paese alla ricerca di una vita migliore, poco importa. Molti hanno storie drammatiche alle spalle e lasciarli soli è l’ultima cosa da fare. Parliamo di persone che necessitano di tutto l’aiuto possibile.
Come Salvatore, che con rabbia e dispiacere, ci racconta la sua storia. Parte di una storia molto più complessa e travagliata. “Ho una famiglia ma sono solo. Ad una ventina di chilometri da Milano ho un fratello a cui non importa nulla della mia situazione!”

I volontari di Islamic Relief del gruppo di Milano, quindi, in collaborazione con i giovani del GMI di Sesto, sono corsi ai ripari. Domenica 14 febbraio 2021, hanno prestato assistenza ai senzatetto portando indumenti, cibo, beni per la cura igienica della persona tra cui spazzolini, mascherine, dentifrici e salviettine, coperte ma soprattutto calore umano e affetto.

Un’iniziativa semplice ma importante in quanto a volte basta anche un piccolo gesto d’affetto per aiutare una persona a sentirsi amata e migliorare così la sua giornata. Ed ecco che infatti molti senzatetto ci sorridono e ci ringraziano.
Alcuni addirittura ci lasciano pensierini, come lo stesso Salvatore, che ci porge quella che sembra essere una moneta. “È una medaglia”, ci spiega poi. “Dio dice che così come riceviamo dobbiamo donare. Voi mi avete lasciato un sacchetto e io vi dono questa medaglia.”

Un semplice gesto di volontariato che ha portato tepore a persone che vivono in situazioni di disagio e che non hanno nessuno che si prenda cura di loro, cercando così di alleviare le loro sofferenze.

Un gesto che, per quanto importante, non può bastare da solo. Se vuoi contribuire ed essere parte del cambiamento che vuoi vedere nel mondo, lascia una donazione o avvia una donazione mensile. Anche un piccolo gesto può fare la differenza.

Note sull’autore

“Credo nella forza dell’amore e che il bene per il prossimo sia il motore rigenerante di ogni anima.”

Maain Achour, studentessa di Sociologia e volontaria di Islamic Relief. Ha la passione per la scrittura, ama i viaggi e le avventure, come quelle inaspettate che offre la vita.