Come viene usata la tua donazione

Sì, i nostri costi amministrativi sono solo 4c!

Si prega di notare che quando si effettua una donazione Zakat, viene destinato un importo massimo del 12,5% ai costi di amministrativi e di raccolta fondi.

Domande frequenti

Come vengono utilizzate le mie donazioni?



Per ogni 1€ che doni:

87c vanno direttamente ai più bisognosi

Solo 4c sono usati per costi amministrativi

9c usati per generare ulteriori fondi

Quanto della mia donazione andrà direttamente alle persone bisognose?



Per ogni 1€ donato a Islamic Relief, 87c vengono destinati direttamente a programmi e progetti in sostegno delle persone bisognose.

4c vengono spesi per i costi amministrativi e 9c vengono investiti per raccogliere ulteriori fondi.

Per ogni centesimo speso per la raccolta fondi, ci ritornano 10 centesimi in donazioni. Sono 90 centesimi in aggiunta alla tua donazione da 1€, quasi il doppio, Alhamdulillah!

In realtà, l’intera somma donata viene utilizzata per aiutare le persone bisognose, poiché i costi amministrativi e di raccolta fondi sono spese essenziali per poter raggiungere i nostri obiettivi ed offrire servizi di qualità ai nostri beneficiari.

Si prega di notare che quando si effettua una donazione Zakat, viene destinato un importo massimo del 12,5% ai costi di amministrativI e di raccolta fondi.

Le persone sono a conoscenza dei costi amministrativi di Islamic Relief?



Islamic Relief crede nella trasparenza e nella responsabilità. Le informazioni sui costi amministrativi e sui conti finanziari annuali sono prontamente disponibili sul nostro sito e su quello di Islamic Relief Worldwide. Report annuali e dei singoli progetti vengono inviati ai donatori, aggiunti sul nostro sito, promossi sui social media e sulle altre nostre piattaforme.

Quest’anno, abbiamo lanciato diverse campagne di sensibilizzazione sui nostri costi amministrativi. Ci stiamo impegnando per rendere le persone consapevoli del fatto che Islamic Relief ha costi amministrativi e che i costi amministrativi sono una spesa necessaria per un’organizzazione benefica trasparente e ad alte prestazioni.

Perché avete costi amministrativi?



Siamo realistici; consegnare gli aiuti, farlo bene, garantire che le persone che hanno bisogno ricevano il miglior servizio umanitario possibile e che il denaro non finisca nei posti sbagliati richiede dei costi.

I costi amministrativi possono coprire le spese di governance (ad es. bilanci), monitoraggio e valutazione (per garantire che i progetti vengano portati a termine e abbiano l’impatto pianificato), affitto per edifici, assicurazioni, stipendi adeguati del personale, spese di volontariato, attrezzature (ad es. laptop, telefoni) ecc.

Gli enti competenti avvertono che “può essere una falsa economia lesinare su parte del “back office” o delle infrastrutture di cui gli enti di beneficenza hanno bisogno per svolgere correttamente il lavoro. Nessun ente di beneficenza vuole spendere più di quanto deve per i computer, ad esempio, ma se i suoi sistemi ICT non sono all’altezza del lavoro, potrebbe portare a inefficienze e perdite di tempo”.

Islamic Relief garantisce il miglior rapporto qualità-prezzo per aiutare a fornire aiuti sul campo e raccogliere più fondi per le persone che ne hanno bisogno.

Quanto avete raccolto l’anno scorso e in che cosa sono stati spesi?



Nel 2020 Islamic Relief Worldwide ha raccolto circa 150 milioni di euro. Questo ci ha permesso di sostenere 13.8 milioni di persone in 37 paesi del mondo, attraverso aiuti di emergenza e programmi di sviluppo. Per ulteriori informazioni, visita il nostro sito e i nostri account sui social media, a breve sarà disponibile il report annuale.

Quanto spendete per la raccolta fondi?



Ci sono molti modi in cui Islamic Relief raccoglie fondi, investiamo solo il 9% delle nostre entrate per la raccolta fondi. Il denaro che abbiamo investito per raccogliere fondi ha contribuito a generare un’entrata di 150 milioni di euro solo l’anno scorso.

Per ogni centesimo investito nella raccolta fondi, riceviamo 10 centesimi in donazioni. Sono 90 centesimi in aggiunta alla tua donazione di 1€, quasi il doppio di Alhamdulillah!

Che dire degli enti di beneficenza che hanno una politica di donazione del 100%? Perché Islamic Relief non può fare lo stesso?



È molto improbabile che un ente di beneficenza possa avere una politica di donazione del 100%. Pensiamo che si tratti di contabilità creativa o marketing, per cercare di attrarre donatori. Tutti gli enti di beneficenza hanno costi amministrativi: se non vengono coperti dalle donazioni, devono essere coperti in altri modi.

Islamic Relief è un’organizzazione responsabile e trasparente, possiamo affermare con sicurezza che per aiutare chi ha bisogno, sono necessari costi amministrativi. Islamic Relief non sarebbe in grado di operare con eccellenza senza spendere soldi, per avere la garanzia di raggiungere il maggior numero possibile di persone bisognose.

Ma l'organizzazione benefica "x" dice che ha una politica di donazione del 100%. Come’ è possibile?



Ogni ente di beneficenza deve spendere soldi per i costi amministrativi, ma ci sono diversi modi con cui può segnalare come vengono coperti tali costi. Alcuni dicono di avere una politica di donazione del 100% perché vogliono dire che nessuna donazione individuale viene usata per coprire costi amministrativi.

Ad esempio, alcuni enti di beneficenza affermano che i loro costi amministrativi sono coperti da donazioni aziendali o sovvenzioni da donatori istituzionali o dal loro lavoro a scopo di lucro (ad esempio i charity shops). E che ogni donazione fatta da un individuo viene destinata direttamente ai progetti. Tuttavia, resta il fatto che tutti gli enti di beneficenza devono spendere soldi per i costi amministrativi. Se i costi amministrativi non sono coperti da individui, sono coperti da un’altra fonte di reddito.

Come Islamic Relief, riteniamo sia più appropriato mostrare che i costi amministrativi sono necessari ed essere trasparenti al riguardo.

Chi si assicura che i costi amministrativi non vengano utilizzati in maniera sbagliata?



Islamic Relief deve presentare annualmente i propri bilanci da certificare, e l’organo dei garanti ha il compito di assicurarsi che i fondi vengano spesi nel miglior modo possibile, per salvare e cambiare più vite possibili.

È fondamentale che gli enti di beneficenza siano esaminati e controllati per garantire che il denaro duramente guadagnato dal pubblico venga utilizzato nel modo più efficace per aiutare le persone bisognose e per mantenere un rapporto di fiducia con i suoi donatori.

Perché lo staff di Islamic Relief non può lavorare gratuitamente o fare volontariato?



ll personale di Islamic Relief in tutto il mondo lavora duramente per garantire che il denaro del donatore venga speso nel modo più efficace e di impatto. Sono professionisti che apportano competenze e conoscenze specialistiche per consentirci di fornire il nostro lavoro a standard elevati. È così che possiamo garantire che le persone colpite da conflitti e disastri naturali, nonché coloro che vivono in povertà, possano ottenere il miglior aiuto di cui hanno bisogno e che meritano.

Islamic Relief sta anche lavorando per aiutare le comunità a costruire il proprio futuro con progetti a lungo termine e questo può richiedere un’enorme quantità di lavoro, impegno e tempo per il personale.

Il personale non sarebbe in grado di farlo volontariamente a tempo pieno senza uno stipendio poiché essi stessi hanno bisogno di mantenere se stessi e le loro famiglie. Senza personale, il lavoro non potrebbe continuare.

Coloro che lavorano per Islamic Relief sono anche un investimento per raccogliere più fondi e diffondere consapevolezza, il che significa che alla fine possiamo raggiungere e aiutare ancora più persone.

La portata dei progetti internazionali, delle campagne e del lavoro per aumentare la consapevolezza nei confronti di chi ha bisogno sono dei compiti enormi, e anche il personale a tempo pieno non può coprire tutto. Questo è il motivo per cui chiediamo anche ai volontari di aiutare donando il loro tempo per aiutare con eventi, raccolta fondi, advocacy, campagne e fornire aiuti alle persone vulnerabili proprio qui in Italia. Coinvolgiamo centinaia di volontari in Italia: il loro contributo è inestimabile e molto apprezzato.

Quasi tutto il personale e i volontari d’oltremare di Islamic Relief sono residenti locali che provengono dalle comunità in cui operan

I costi per la raccolta fondi non fanno parte di quelli amministrativi?



I costi amministrativi ci aiutano a fornire aiuti e a farlo bene, garantendo che le persone che ne hanno bisogno ricevano il miglior servizio possibile. Possono coprire i costi di governance, l’affitto per gli edifici, l’assicurazione, gli stipendi del personale, le spese di volontariato, le attrezzature (ad es. le apparecchiature informatiche) ecc.

Mentre i costi della raccolta fondi, sono un investimento per generare più fondi, il che ci permette di aiutare ancora più persone.

Per ogni centesimo speso per la raccolta fondi, riceviamo 10 centesimi in donazioni. Sono 90 centesimi in aggiunta alla tua donazione di 1€, quasi il doppio Alhamdulillah!

Queste spese sono essenziali per aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi.

© Copyrights 2020 Islamic Relief Italy, Inc. All rights reserved. 97325770150

DONAZIONE RAPIDA