Afghanistan

L’Afghanistan è una delle nazioni più povere al mondo, classificata al numero 172 su 187 dallo Human Development Index. L’Afghanistan è stato afflitto da guerra e povertà per decine d’anni. La situazione è resa ancor più difficile dalla natura montuosa della sua geografia; la maggior parte dei suoi abitanti è impiegata nell’agricoltura, ma appena il 12% del territrio afghano è adatto alla coltivazione.

In Afghanistan un bimbo su sette muore prima di passare I cinque anni d’età e ci sono mine disseminate su tutto il territorio: l’Afghanistan è uno dei posti più pericolosi al mondo, un paese in cui la gente ha più bisogno del nostro aiuto.

Islamic Relief in Afghanistan

Islamic Relief ha iniziato ad operare in Afghanistan nel 1992 in risposta alla guerra allora in atto. E’ molto pericoloso operare in una zonna di guerra, ma in occasione dell’ultimo sanguinoso conflitto – quando si presentò l’occasione di smettere le nostre attività – il personale di Islamic Relief scelse all’unanimità di restare, per continuare negli sforzi di migliorare la vita di milioni di persone.

Operiamo in diversi settori, dalla distribuzione di pacchi cibo (in collaborazione col Programma Alimentare Mondiale) al settore idrico e igienico, a quello dell’istruzione e al supporto degli orfani, come pure con i programmi di Ramadan e la distribuzione di carne nel periodo della Festa del Sacrificio (Adahi).

Offriamo l’assistenza primaria ai rifugiati, in particolare nei duri e freddi mesi invernali; con l’intento di offrire alla popolazione afghana l’opportunità di un futuro migliore attraverso corsi di formazione e programmi di sostentamento. A causa della guerra sono molte le famiglie rette da donne sole, quindi alcuni dei nostri progetti sono mirati ad esempio a fornire le donne di macchine da cucito affinchè possano avviare una loro attività economica nelle loro abitazioni, aiutandole così a raggiungere l’indipendenza economica e a mantenere la propria famiglia, nel rispetto delle tradizioni culturali della loro società.

Assistenza sanitaria alle famiglie con problemi di dipendenza da droghe

Bimbi malnutriti che piangono disperati per la fame e donne curve sui telai della tessitura per lunghissime ore avrebbero bisogno di cure ed assistenza ma, in assenza di un qualunque sistema sanitario, non resta che il ricorso all’eroina, all’oppio o hashish. Madri poverissime e dipendenti dalle droghe ed I loro figli sono in disperato bisogno d’aiuto, per questo Islamic Relief ha iniziato, fin dal 2008, ad offrire assistenza sanitaria gratuita. Abbiamo come obiettivo di assistere oltre 32.000 persone affette da malattie gravi, di vaccinare 24.000 individui, riabilitare 300 drogati ed assicurare un posto e cure all’ospedale nei casi più gravi ed urgenti.

Projects in Afghanistan