Giornata internazionale dell’eliminazione della violenza sessuale nei conflitti

Il 19 giugno di ogni anno è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sessuale nei conflitti, aumenta la necessità di porre fine alla violenza sessuale connessa al conflitto.

Onora le vittime e i sopravvissuti di tutto il mondo e rende omaggio a coloro che hanno coraggiosamente dedicato – o addirittura perso – le loro vite a lottare contro questi crimini.

 

Un appello urgente affinché l’umanità agisca quando si verifica un’emergenza umanitaria, che sia un disastro naturale o un conflitto causato dall’uomo, il senso di sicurezza e stabilità delle persone viene spesso rimosso.

Aggiungete a ciò l’orrore e l’umiliazione della violenza sessuale e di genere (SGBV), che possono essere lasciati emotivamente infranti.

Nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sessuale nei conflitti, riaffermiamo il nostro impegno a proteggere coloro che sono a rischio consentendo loro di parlare a loro nome, afferma Najah Almugahed, Consigliere per l’inclusione e la protezione di genere presso Islamic Relief Worldwide.

Mariam e sua figlia di 14 anni sono state stuprate dai soldati durante il conflitto in Congo. Gli stessi soldati hanno ucciso il marito di Mariam e due figli minori, e poi hanno dato fuoco alla sua casa. Tragicamente, la storia di Mariam e di sua figlia non è rara. Si stima che durante il conflitto del Congo, tra il 1998 e il 2003, una donna sia stata violentata ogni 48 secondi. Tra i milioni colpiti, Mariam è una delle poche donne che ha avuto il coraggio di parlare della sua esperienza di guerra.

Islamic Relief ha adottato programmi dove iniziamo con un’analisi dei bisogni prima di ogni intervento. Questo è particolarmente vero nei programmi di risposta e prevenzione della violenza sessuale nei conflitti, come in Iraq, dove i nostri centri forniscono uno spazio sicuro e consulenza per le vittime sopravvissute nei conflitti e in Niger, nostro programma di sostegno finanziario aiuta i sopravvissuti ad ottenere l’indipendenza economica. Collaboriamo attivamente con le comunità locali per organizzare sessioni di sensibilizzazione per prevenire i danni provocati alle comunità.

È importante sottolineare che l’approccio di Islamic Relief tiene conto del fatto che la violenza non è limitata ad un solo genere. In tempi di conflitto anche gli uomini possono essere vittime silenziose; come le donne, anche loro vengono violentati e abusati sessualmente, ma nella maggior parte dei contesti culturali c’è troppa pressione perché si sentano in grado di parlare e cercare aiuto. Ad esempio, molti studi rivelano che gli uomini siriani hanno le stesse probabilità di essere vittime della violenza sessuale come donne.

 

Sostieni anche tu i progetti per eliminare la violenza sessuale di genere nei conflitti e salva una vita ora.

 

© Copyrights 2020 Islamic Relief Italy, Inc. All rights reserved. 97325770150

DONAZIONE RAPIDA