L’intervento di IR durante il terremoto nelle Filippine

Lo Stato delle Filippine é stato colpito da un disastroso terremoto che ha causato morte e distruzione in diverse città del paese.

Il primo terremoto si è verificato il 29 ottobre 2019 alle 09:04, di magnitudo 6,6 e con epicentro nel nord di Cotabato.
Il 31 ottobre, un’altra scossa, di magnitudo 6,5, è stata avvertita nella stessa area di Makilala.
Il primo di novembre è stato avvertito un altro tremolio di magnitudo 5,5 nella provincia di Saranggani, a Mindanao.
Le scosse hanno provocato frane, incendi, crolli di edifici e liquefazione del terreno nelle zone rurali e montuose.
Le comunità colpite si sono rifugiate nei centri di evacuazione, da famiglie ospitanti o nei campeggi all’aperto, composti da tende improvvisate.
Le persone hanno paura di rientrare nelle case per il rischio di nuove scosse.
Secondo il Consiglio Nazionale di Riduzione e Gestione dei Rischi di Catastrofi (NDRRMC), sono oltre 25.600 le persone colpite, in ben 59 barangays (villaggi), di cui quasi 12.800 si trovano ora in 19 centri di evacuazione, mentre oltre 6.700 alloggiano presso famiglie ospitanti.

I danni provocati dal terremoto:
Case completamente danneggiate: 2005
Case parzialmente danneggiate: 6103
Scuole danneggiate: 14
Morti: 15
Feriti gravi: 185
Famiglie colpite 8.108

La risposta di Islamic Relief

Islamic Relief Filippine ha inviato una squadra per valutare la situazione nei villaggi colpiti e fornire beni di prima necessità per sopravvivere ai disastri provocati dai terremoti.

Abbiamo bisogno di te per poter essere sempre pronti a rispondere alle emergenze.

Con una piccola donazione regolare puoi permetterci di continuare a salvare vite, nel momento in cui ce n’è più bisogno.