Myanmar: sostegno alle famiglie sradicate a causa delle violenze

Nel 2012, nello stato del Rakhine in Myanmar, l’esplosione delle violenze, ha causato la morte di molti e ha colpito migliaia di persone. Circa in 130.000 hanno abbandonato le loro case, alla ricerca di sicurezza, trovando rifugio in campi sovrafollati, senza accesso a servizi sanitari, istruzione o mezzi di sostentamento. 

Alla fine di questo mese giungerà al suo termine un progetto di Islamic Relief, che ha garantito supporto umanitario alle famiglie del Myanmar, colpite dalla violenza. Islamic Relief è stata un’ancora di salvezza, fornendo alimenti, rifugio e acqua potabile a migliaia di persone nei campi profughi, supportando molte comunità.

Con 12 euro al mese, puoi sostenere il nostro Fondo Generale e grazie alla tua donazione regolare possiamo continuare ad essere un’ancora di salvezza per le famiglie in crisi.

Un sostegno cambia vita

Abbiamo distribuito 2.400 pacchi alimentari agli sfollati del campo profughi nella municipalità di Sittwe, aiutando circa 20.000 persone. In particolare abbiamo aiutato le persone non registrate, che non avevano nessun tipo di supporto, non in grado di provvedere alle loro famiglie e che non sapevano come trovare il pasto successivo. 

Abbiamo anche reso i campi più sicuri e protetti, includendo l’installazione di oltre 100 lampade solari, molte delle quali posizionate lungo la strada di 5 chilometri che abbiamo costruito. Donne e bambini si sentono più al sicuro quando necessitano di recarsi ai servizi igienici di notte.

Zaw e Abdula con i loro bambini, sulla soglia del loro rifugio, uno dei 110 costruiti da Islamic Relief a Sittwe nello stato di Rakhine.

Molte famiglie vivevano in case mal costruite, che offrivano poco riparo dagli agenti atmosferici, e soffrivano, in particolare durante l’inverno. Tra di loro, Zaw, 25 anni, e la sua famiglia. 

“Il nostro rifugio era devastato…dormivamo su un telo di plastica, posato sopra alla sabbia”, racconta Zaw, spiegando che la regione è soggetta a cicloni che distruggono i rifugi costruiti all’interno del campo. 

Le terribili condizioni di vita erano la causa della malattia dei bambini.

Hanno poi ricevuto una delle 110 nuove strutture, costruite da Islamic Relief per assicurare case sicure e dignitose alle famiglie più vulnerabili, le quali includono pannelli solari e servizi igienici. 

“Sono contentissima di aver ricevuto il nuovo rifugio. La mia sofferenza si è alleviata.”

All’interno del progetto, abbiamo sostenuto 1.000 famiglie bisognose con mezzi di sostentamento e supporto economico tramite contributi in denaro. Abbiamo fornito sostegno alle donne nella creazione di gruppi di self-help, fornendo loro corsi per lo sviluppo delle competenze di base, per aiutarle ad ottenere un guadagno stabile.  

Questo aiuta le famiglie ad essere autosufficienti e a provvedere per i loro bambini.

Islamic Relief fornisce assistenza umanitaria e progetti di sostentamento in Myanmar dal 2008. 

Con 12 euro al mese, puoi sostenere il nostro Fondo Generale e grazie alla tua donazione regolare possiamo continuare ad essere un’ancora di salvezza per le famiglie in crisi.