60€ possono fornire cibo per una famiglia durante un'emergenza
90€ possono fornire un aiuto alle famiglie per acquistare beni essenziali durante un'emergenza
180€ possono fornire un rifugio a due famiglie durante un'emergenza
Inserisci un altro importo

21 Febbraio 2023

I teams di Islamic Relief sul campo nel sud della Turchia e nel nord-ovest della Siria riferiscono di un diffuso panico e di danni agli edifici quando altri due forti terremoti di magnitudo 6.4 e 5.8 hanno colpito la regione ieri sera (lunedì 20 febbraio), appena due settimane dopo i terremoti mortali che hanno ucciso almeno 47.000 persone finora.

Ahmed Mahmoud, Head of Mission per Islamic Relief in Turchia e Siria, dichiara:

I nostri team sul campo hanno sentito il terremoto mentre lavoravano questa sera. Si è diffuso il panico e le strade sono piene di gente mentre i bambini e le famiglie abbandonano le loro case poiché non si sentono al sicuro. Ci sono segnalazioni di persone rimaste ferite mentre saltavano dagli edifici tremanti nel tentativo di scappare. Molte persone ora dovranno passare la notte all’aperto, al freddo, con temperature ben al di sotto dello zero.

In Siria, i centri di accoglienza per le famiglie senzatetto sono già sovraffollati dopo gli ultimi terremoti. Ci sono due, tre o anche quattro famiglie che condividono tende singole, senza nulla che le riscaldi. Ho visto una tenda con 32 persone dentro, di cui 17 bambini, perché non ci sono abbastanza tende per tutti. Abbiamo bisogno di più aiuti di emergenza sul campo il prima possibile.

Ci sono nuove segnalazioni di crolli e danneggiamenti di edifici. Stiamo ricevendo segnalazioni sugli ultimi danni e stiamo sostenendo ospedali e strutture sanitarie in Siria con attrezzature mediche e medicinali. Le persone qui hanno attraversato orrori e sofferenze inimmaginabili e stasera si trovano a dover affrontare di nuovo questo terrore.

Islamic Relief ha finora fornito aiuti di emergenza tra cui rifugi, medicinali e attrezzature mediche, cibo e acqua in sostegno di più di 637.000 persone in Turchia e in Siria dal primo terremoto che ha colpito la regione il 6 febbraio.

Negli ultimi giorni nel nord della Siria Islamic Relief ha sgombrato le strade dalle macerie per far passare più aiuti, rifornito gli ospedali di medicinali e posti letto essenziali, supportato le cliniche mobili per fornire un sostegno mirato a donne e ragazze e fornito supporto psicosociale di base per bambini che hanno assistito a eventi estremamente traumatici. In Turchia Islamic Relief distribuisce pacchi alimentari e articoli per l’igiene e fornisce buoni alle persone per acquistare ciò di cui hanno più bisogno nei negozi e nei supermercati locali.

© Copyrights 2024 Islamic Relief Italy, Inc. Tutti i diritti riservati. 97325770150

DONAZIONE RAPIDA